Seconda Nave E Stele di Pietra   Leave a comment

Venerdì 11 Settembre 2015 è stata effettuata la giocata del secondo sbarco sulla spiaggia dell’accampamento.
Una nuova nave fantasma è arrivata ed è attraccata al largo dell’isoletta, per sbarcare i suoi mille passeggeri, dei quali circa un quarto addormentati, mantenendo così la proporzione fra dormienti e svegli, ma raddoppiando la popolazione effettiva degli esodati.
Il capitano si è poi trattenuto all’ancora per tutta la notte e il giorno successivo, incontrando i Consiglieri in una giocata tenutasi Sabato 12 Settembre, durante la quale è stato selezionato un luogo a circa un chilometro e mezzo a sud-est dell’accampamento per accettare il dono degli Spiriti.
Il dono si è poi rivelato essere una stele di pietra, a base quadrata con lato di un metro, alta due metri. Pietra grigia e liscia, che ha rivelato una sorta di aura magica nel suo prendere posto nella pianura, ma che ora appare inerte. Sottoterra la stele sembra piantata molto in profondità.
E’ la prima locazione che viene piazzata in una cella diversa da quella dell’accampamento.

Prossimamente saranno sviluppate alcune meccaniche che renderanno più semplice l’identificazione dei luoghi. Sarà possibile, da dentro la chat, visualizzare una scheda con un’immagine rappresentativa del luogo e una descrizione che aiuti a muoversi meglio nello stesso.
Altre meccaniche sono in programma nell’immediato futuro, e ve ne farò un rapido elenco qui, giusto per farvi venire l’acquolina.
– Descrizione e immagine dei luoghi
– Rudimentale deposito risorse comune in cui tutti potranno depositare le risorse per la comunità
– Simulazione del lavoro dei png, che raccoglieranno dall’ambiente e depositeranno nel deposito comune una parte di quello che prenderanno
– Simulazione del consumo di alimentazione da parte dei png, che prenderanno cibo dal deposito comune quando depositeranno altro, oppure raccoglieranno cibo per sfamarsi se non ce n’è
– Meccanica dei sistemi interagibili all’interno dei luoghi, iniziando con il concetto del falò, che andrà alimentato costantemente con legna per far sì che resti acceso (in merito a questo, se qualcuno ha idea di quanto tempo bruci ad esempio un litro di legno, me lo faccia sapere!)
– Sistema di crafting basilare
– Implementazione di un sacco di tipi di legno diversi
– Altra meccanica di sistema interagibile all’interno dei luoghi, rappresentato dal cantiere di costruzione che raccoglierà risorse e permetterà di edificare abitazioni e cose del genere
– Altra meccanica di sistema interagibile all’interno dei luoghi, rappresentato dalla possibilità di pregare alla stele di pietra
In realtà questo lavoro potrebbe portarmi via un sacco di tempo, ma è bello sapere che ho qualcosa in mente.

COSA GIOCARE
– Il gruppo di preghiera si è spontaneamente spostato alla stele di pietra, generando un pellegrinaggio giornaliero avanti e indietro dall’accampamento (NUOVO)
– La popolazione attuale è di 2000 persone, delle quali 1500 operative e 500 addormentate (NUOVO)
– Un gruppo di volontari si sta dedicando in maniera particolare alla raccolta di legname ed erbe robuste per scopi di costruzione (NUOVO)
– I nuovi esodati arrivati hanno accettato di buon grado l’idea del Consiglio attualmente eletto, e si stanno ambientando bene, grazie ad alcuni volontari (NUOVO)
– Ancora una volta si vocifera dell’avvistamento di una vela nei mari a nord, ma ancora una volta non sembrano esserci conferme effettive (RIMOSSO)
– E’ stata avvistata della fauna e alcuni cacciatori si sono messi in opera per cercare di iniziare a procurare un po’ di carne come alimento integrativo
– L’attuale lavoro del consiglio ha un po’ diviso la popolazione nel dubbio, fra chi è contenta che ci si muova e chi è dubbiosa per la lentezza delle decisioni prese
– Le tensioni sociali globali sono state allentate dall’elezione del Consiglio, c’è speranza che i Consiglieri possano migliorare le cose
– Acqua dolce e cibo sono attualmente considerabili sufficienti a sfamare la popolazione, non c’è abbondanza, ma lavorando bene ce n’è per tutti
– Il legname da ardere è sufficiente ad alimentare i fuochi che aiutano a stare al caldo e all’asciutto dopo la pioggia
– Non ci sono ripari efficienti dalla pioggia
– Bastoni e pietre possono essere raccolti per difesa personale
– Ci sono gruppi organizzati di guardie che pattugliano l’accampamento, ma non ci sono effettivi pericoli in vista
– I personaggi sono dotati di pantaloni, casacca e stivali, tutti forniti dalla nave, anonimi e di fattura mediocre

Annunci

Pubblicato 15 settembre 2015 da Frhay in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: